Featured Posts

To top
13 Mar

Una primavera a quadretti

ghingam

Giorni fa la tentazione è stata forte. ASOS mi proponeva – sì, non solo a me, ma è come se lo fosse – un acquisto scontato in tema country girl. Mi sono allora lanciata in una delle mie attività preferite: fare e disfare carrelli.

Ho resistito, ce l’ho fatta e ora cerco di sublimare la mia voglia di shopping scrivendone.

Partiamo dall’oggetto: i quadretti Vichy. Il richiamo va proprio lì, alla Costa Azzurra, alla biondissima Brigitte Bardot e a motivi bon ton. Tutto vero: Brigitte è incastonata nell’immaginario collettivo, alternando frame a quadretti e diapositive a righe bretoni.

Non sono una stylist, ma direi che prima di tutto i quadretti vanno dosati, spezzati, “urbanizzati” e interpretati secondo il proprio stile.

Una camicia con ruches, fiocchi o spalle scoperte, può essere abbinata a una minigonna in pelle o similpelle nera o argento. Un abitino longuette con gonna a ruota mixata con delle sneakers bianche, lasciando invece un sandalo flat più romantico accostato a un jeans boyfriend.

Si può spezzare anche attingendo all’armadio delle cinture, specie se alte e spesse, o alla scarpiera, osando con toni fluo.

zara camicia zara completo

Un total look vichy – o gingham, come amano oltre oceano – poteva permetterselo solo BB. Forse oggi anche Alexa Chung. Ecco, per i consigli di stile, sbirciate un po’ cosa indossa lei.

Abbinare outfit, scarpe, nail art (ditemi chi ha inventato questo male del secolo?) e accessori a tema è come adagiarsi direttamente su un prato verde inscenando un pic nic. E a proposito di pic nic, se non doveste conoscerli, date un occhio ai blooming pique-nique organizzati da Cynara Flair! Ospitati nei parchi milanesi, ma anche nei giardini di ville lombarde, sono l’apoteosi del pic nic chic.

Tornando a noi, i quadretti oggi si sono evoluti. Non solo mini, ma anche maxi, non solo bon ton, ma anche punk, ma soprattutto non solo nero, rosso e azzurro, ma una tavolozza di colori pastello da cui attingere: giallo, rosa e mille cromie della primavera.

Dalle passerelle – più o meno con costanza nelle collezioni Blumarine, Carolina Herrera, Altuzarra, Miu Miu, Victoria Beckham – il quadretto ha conquistato il mondo del low cost. Per la mia felicità.

Devo ammettere che Zara mi ha conquistata. Un po’ come i sandali di J. Crew. Casualità, vedo che sono scontati.

Ho già resistito alla prima tentazione…

jcrew

 

 

mm
Valeria Nowak

Per farmi felice, datemi liquirizia purissima, camicie bianche, scarpe num. 36 e del tempo in più per viaggiare. PR di professione, abruzzese di nascita, milanese di adozione. Mamma di due piccoli adorabili maschiacci, compagna - mio malgrado - di un accanito interista.

No Comments

Leave a reply