Featured Posts

To top
16 Mar

Cenerentola 2017

cenerentola

L’altra sera non riuscivo a dormire, presa da dubbi esistenziali sul mio lavoro e sulla mia vita. Nel mio costante rigirarmi nel letto pensavo: troverò mai il lavoro perfetto, e sarò mai felice in questo benedetto lavoro, e riuscirò a sopportare i miei colleghi per più di un anno. E poi pensavo al mio curriculum, dovessi cambiare lavoro, è leggibile? Fa schifo, va bene, ci sono abbastanza esperienze, ce ne sono troppe poche, devo parlare di quell’anno che ho fatto la nanny che sicuramente ha sviluppato in me pazienza zen e fatto di me una persona multitasking capace di cambiare pannolini e preparare la cena allo stesso tempo? E la mia lettera di presentazione è decente o è noiosa come tutte le lettere di presentazione?

Ecco mentre pensavo a tutto questo, pensavo a Cenerentola. E pensavo che, se Cenerentola vivesse nel 2017 e fosse una di noi, probabilmente si cercherebbe un lavoro perfetto, al posto di un fidanzato perfetto.

Cenerentola, dopo qualche esperienza con il genere maschile, avrebbe capito che gli uomini sono: una grande parte inaffidabili, gli altri restanti tutti fidanzati ma non con lei, gli altri un po’ scemi, e quindi metterebbe in pausa la ricerca dell’amore e si darebbe alla ricerca di un lavoro. Così, dopo aver lasciato il posto fisso di lavoro dalla Matrigna perché pronta ad accettare nuove sfide, si darebbe alla ricerca del lavoro che le calza a pennello, come la sua scarpetta di cristallo.

48ce9bd9-51e2-4e3c-a1fe-a31712131244

Cenerentola vorrebbe un bel lavoro. Ben pagato. Che le piaccia. Con gente simpatica astenersi odiosi che ne ha già conosciuti abbastanza, vorrebbe possibilmente lavorare in un ufficio bello e spazioso, non in una bettola, vorrebbe imparare qualcosa di nuovo, e diventare più brava in quello che già sa fare, aspetta forse è troppo, non esageriamo, è come quando le tue aspettative sul fidanzato ideale sono troppo alte, poi non lo troverai mai.

Diciamo allora che vuole un lavoro che le piaccia.

Lei è una sveglia, e già dalla prima ora di ricerca capirebbe che trovarlo è assai complicato. La ricerca di lavoro prevede l’acquisizione di grande calma interiore per evitare di gettare il computer dalla finestra o dare pesanti craniate contro il muro, richiede anche una notevole voglia di leggere dei papiri incomprensibili che dovrebbero essere delle descrizioni di lavori da favola, lavori stupendi, lavori che non puoi dire di no, e che poi in realtà potrebbero rivelarsi delle cagate pazzesche.

Sii la nuova faccia del nostro ufficio, parla con i nostri clienti e sii il punto di contatto con tutti! Leggi anche rispondi alle telefonate e poi spedisci le lettere e poi rispondi alle telefonate.

Abbiamo bisogno di una persona che sappia raccontarci storie, e che vada oltre alle apparenze, qualcuno che sappia davvero creare contenuti. Leggi anche crea contenuti, che siano decenti e che poi il tuo nuovo capo cambierà del tutto, grazie.

Cerchiamo una superstar da aggiungere al nostro team, deve saper anche fare i caffè! Ufficio stupendo e IL GIORNO DEL TUO COMPLEANNO NON LAVORI! Leggi anche fai bene i caffè? Allora sei assunta. A fare i caffè. In un ufficio però! E il giorno del tuo compleanno puoi stare a casa a pensare al tuo lavoro che doveva essere stupendo e invece no!

Cenerentola allora direbbe va bene ok, non ho capito niente di tutti questi annunci, molto probabilmente mi ritroverò a fare caffè ma sarò in un’azienda stupenda, con un sacco di persone interessanti e molte cose da imparare, allora, mandiamo qualche curriculum? Ah aspetta, non ho letto tutto, cosa c’è qui sotto? Quello che devi fare per mandare la tua candidatura.

Ok, Cenerentola è pronta.

Scoprirebbe così che per essere considerati sono necessarie varie cosine, tipo:

Mandaci un video in cui ci racconti perché dobbiamo assumerti!

Facci una lista di tutto quello che hai fatto negli ultimi anni e tutti i risultati che hai raggiunto!

Raccontaci in 32 righe e che siano 32 perché sei la persona adatta per questo lavoro!

Tre buone ragioni per assumerti! Ma che siano tre, e coincise!

Mandaci una tua foto mentre fai bungee jumping e nel frattempo ci urli perché vuoi lavorare con noi!

Mandaci sette esempi dei tuoi contenuti in sette lingue diverse!

E se tra le altre cose hai anche esperienza in design, Photoshop, video editing, foto editing, marketing, sales, gestione del personale, un po’ di tutto sarebbe meglio, ma non è fondamentale, non preoccuparti. Quasi fondamentale, ecco.

Sorellastre_Disney

A questo punto Cenerentola penserebbe merda, ma è davvero così difficile? Poi devo anche fare il colloquio, e rispondere a tutte quelle domande tipo quali sono i tuoi punti di forza? Le tue debolezze? Cosa puoi portare in quest’azienda che gli altri candidati non possono portare? Che cosa sai di noi? Come organizzi la tua giornata? Sei più una persona notturna o ti svegli presto la mattina? Perché vuoi lavorare qui? Ma chi vi ha detto che voglio lavorare qui, ma vediamo un attimo, ma parliamone.

Beh, almeno mi pagheranno, direbbe tra sé e sé Cenerentola. E molto probabilmente leggerebbe:

i primi tre mesi di prova non sono pagati.

Rimborso spese non previsto.

Stipendio minimo.

Così Cenerentola penserebbe di ritornare dalla Matrigna. Ok il lavoro non era stupendo ma magari possiamo discuterne. Ma no, Matrigna non la rivuole, e risponde al suo messaggio con un: siamo spiacenti, l’azienda Matrigna ha ritenuto il tuo CV non idoneo.

Merda, ripenserebbe Cenerentola. E ora?

E ora Cenerentola benvenuta nel bellissimo, stupefacente, merdaviglioso mondo della ricerca di lavoro, dove tutti aspettiamo una telefonata, una mail e un colloquio che tardano ad arrivare.

E forse, Cenerentola, forse facevamo prima a cercarci il principe azzurro.

cenerentola-1950

mm
Costanza Pasqua

Racconto storie e faccio un uso eccessivo di sarcasmo. Vivo al piano di sotto del mondo tra i canguri, le canottiere e le infradito. When life gives me lemons, io ci faccio sempre dei gran gin tonic. Oppure li tiro dietro alla gente. www.civuolecostanza.com

No Comments

Leave a reply