Featured Posts

To top
12 Mag

Una teoria strampalata da uomo

maxresdefault

Recentemente mi è capitato spesso di parlare di sesso con uomini miei coetanei. Tra una birra e l’altra in un momento di convivialità ma anche in momenti più raccolti, in macchina mentre ci si spostava da un posto all’altro, o durante una passeggiata serale, rilassata e digestiva.

Ben tre di loro mi hanno espresso una teoria che mai avrei supposto, nella mia ingenuità di donna. E questa teoria risponde a questo esistenziale quesito: “Ti ha scopata bene o male?”, “se ti ha scopato male vuol dire che non vuole farti innamorare di lui, e quindi che sei solo una svuota palle”. Sentita al contrario è sicuramente più rassicurante: “se ti ha scopato bene vuol dire che voleva farti innamorare, quindi a te ci tiene”.

 

Tisane-afrodisiache

 

Inizialmente mi è scappata una risata pensando a quanto siano pragmatici gli uomini. Poi mi sono chiesta che diamine possa voler dire “scoparti bene”. Nel mio ragionamento in merito non posso non tener conto di diverse variabili, ovvero le seguenti:

  • l’alcol. Quanto si è bevuto prima di andare a letto insieme
  • l’abilità personale dell’uomo con cui si giace, ovvero ritmo, durata, fantasia
  • il comportamento post sesso
  • dormi con me o te ne vai

gallery-1468250210-margot-robbie-leonardo-dicaprio

 

L’alcol, si sa, scioglie le tensioni. Quindi è molto probabile che si finisca a letto insieme piuttosto brilli o francamente oltre il limite. Ma l’alcol non è molto amico delle buone prestazioni. Parliamoci chiaro. Disidrata, sfianca e non permette erezioni soddisfacenti. Rallenta, stordisce e rende meno aggraziate le persone. Quindi la mia prima questione è, se abbiamo bevuto come due nutrie disperse nel deserto da mesi, io non solo non ricordo la tua prestazione nel dettaglio, anzi probabilmente ne ricordo solo le gaffe, e tu, stordito dai litri che hai ingurgitato, non eri assolutamente nel pieno delle tue facoltà fisiche per scoparmi bene, anche se in quel momento ti sentivi Rocco Siffredi.

 

sesso-imprevisti_980x571

 

L’abilità personale è un terno al lotto. C’è chi è il re del sesso, ti rigira come un calzino, facendoti superare i limiti della fisica (e improvvisamente scopri di essere pure una contorsionista), a prescindere che voglia farti innamorare o meno, c’è chi fa pena comunque la si guardi, e, nella maggior parte dei casi, sono quelli che a te ci tengono veramente ma non sapranno mai dimostrartelo nell’atto sessuale, c’è chi sta nel mezzo e qui vai a capire tu. Ci sono uomini che non durano più di un quarto d’ora, anche se ti amano dal loro profondo, ci sono uomini che durano troppo e tu rischi di addormentarti sotto il loro peso, non sanno nemmeno il tuo nome e vogliono farti credere che aspettino il tuo orgasmo prima di pensare a loro, ci sono uomini che il ritmo lo trovano interessante solo se sincopato, il che è alienante, e altri che ti sbattono al punto che chissà dove vogliono arrivare, all’esofago? sapresti dirmi, oh uomo, se vogliono conquistarmi e trovare posto nel mio cuore o sono solo scoordinati o appassionati di “esplorando il corpo umano”?! Ci sono poi uomini basici, per cui l’atto sessuale prevede una semplice penetrazione, ci sono quelli sfrontati e cafoni che si permettono un po’ troppo per essere la prima volta insieme, ce ne sono alcuni che, ahimè, non hanno fatto nulla di meritevole per rimanere nei nostri ricordi, e alcuni che non dimenticherai mai, il tutto assolutamente a prescindere che di te gliene freghi qualcosa o nulla. C’è chi ti scopa bene per vocazione, c’è chi ti scopa male per timidezza o pigrizia. Le proiezioni che uno ha di sé sono un’altra storia, è quello che t pensi della tua prestazione, che tipo di scopatore ti senti ma non necessariamente sei. Senza volerti gettare nello sconforto, per carità.

 

Relationship: young couple in a bedroom

 

Il post sesso. Le carezze, le coccole, le parole, le risate, le sigarette. Tutto quello che volete, quello di cui avete bisogno. Indovinate un po’, ci sono anche donne a cui, le tenerezze post sesso non interessano, quelle che si infilano in doccia di corsa, quelle che si addormentano, quelle che sono timide e si girano dall’altra parte, ma cosa c’entrano le smancerie? Se è nel carattere delle persone ritengo, deduco, vengano da sé. Anche perché ci sono categorie di uomini, gli stronzi, che si fanno credere perfetti, e invece insieme a te scopano e coccolano altre 3 ragazze nell’arco della settimana. Mi sembra riduttivo.

Si ferma a dormire o se ne va. Se resta ci tiene, altrimenti no. Dai, non c’entra nulla. Alzarsi dal letto, dopo aver giaciuto con una donna, lavarsi, vestirsi, prendere macchina, bici o usare i piedini e incamminarsi verso casa propria è da coraggiosi. Soprattutto se è inverno, soprattutto se è tardi. Se si ferma a dormire è solo perché ci sono delle motivazioni favorevoli per fermarsi a dormire.

 

3963593-18iwrob772fsfjpg

 

In conclusione non sapremo mai, nella nostra prima volta con uno specifico uomo se ci ha scopate bene o male, appositamente o meno, se voleva farci innamorare o ci stava prendendo in giro, se è un costante dio del sesso o un irrecuperabile incapace, ma, bilanciando con una citazione di un’amica, vi direi:

“scopate, che poi si invecchia e i giochi son finiti…”

 

mm
Giorgia Chiampan

Armadi che non bastano più, pensieri che non si fermano mai. Lavora come web editor e digital specialist per brand di moda, beauty e design, le piace un casino ma che fatica star dietro a tutto.

No Comments

Leave a reply