Come eliminare i punti neri in modo indolore e definitivo

Per via della loro collocazione abituale, proprio nel mezzo del volto, e della loro capacità di porsi in rilievo, come macchie scure su uno sfondo bianco, i punti neri rappresentano un’autentica croce per tutti coloro che si trovano a soffrire della problematica.

Per quanto le beauty routine più complete ed elaborate riescano a coprire e nascondere il problema, eliminare i punti neri rappresenta un’autentica impresa epocale che richiede tempo, pazienza e, soprattutto, voglia di indagare a fondo le cause.

Fino ad oggi, le grande industrie cosmetiche si sono concentrate sugli effetti visibili dei punti neri, trascurando le cause che conducono alla genesi dei comedoni aperti.

Data l’urgenza di risolvere una problematica, da molti percepita come socialmente invalidante, la ricerca di settore ha messo a punto, negli anni, una serie di rimedi rivolti ad eliminare la porzione visibile del punto nero, senza curarsi troppo di ciò che accade alla nostra pelle in profondità.

Il piccolo punto nero che vediamo sul naso o ai lati delle guance non è tuttavia che la proverbiale “punta dell’iceberg” di un fenomeno piuttosto complesso.

Il colorito nero del comedone è dovuto all’ossidazione della melanina presente all’esterno del punto nero; ossidazione che nasconde una serie di piccole disfunzioni, impossibili da risolvere se non decidiamo di andare alla radice del problema.

I punti neri sono dunque il prodotto di svariate cause, legate ad una perdita di elasticità della pelle, alla cattiva occlusione dei pori e ad una super produzione di sebo che “infetta” e riempie i forellini rimasti aperti.

Non basta dunque, per eliminare in modo permanente i punti neri, limitarsi ad estrarre la porzione superficiale del comedone aperto (quella scura, per intenderci) o effettuare uno scrub rivolto a limare la parte superficiale dell’epidermide.

Se si vuole capire come eliminare i punti neri, occorre affidarsi ad un rimedio in grado di raggiungere le strutture più intime del volto e di porre rimedio al problema originale da cui originano i comedoni aperti; vale a dire, la perdita di elasticità della pelle del volto.

Allo stato attuale della ricerca, i celeberrimi cerotti per punti neri (prodotto che va per la maggiore sul mercato) si limitano ad estrarre quantità di sebo solo parziali e le apposite maschere nere celano il reale contenuto dei comedoni aperti, limando lo strato scuro in superficie.

in entrambi i casi, l’effetto prodotto è quello di eliminare solo temporaneamente l’inestetismo, ma non quello di porre un reale rimedio alla problematica.

in caso abbiate una certa urgenza di nascondere il problema, impiegate pure cerotti e maschere, ma se volete scoprire come eliminare i punti neri in modo permanente, andate più a fondo della questione.

Come approcciarsi in modo corretto ai punti neri

Come premesso, se si desidera scoprire come eliminare i punti neri, è necessario votarsi in direzione di una soluzione che riesca, da un lato, ad estrarre la totalità del sebo presente nei comedoni aperti e, dall’altro, a ricompattare il tessuto epidermico del volto, divenuto scarsamente elastico.

Solo un’azione in grado di eliminare il sebo e di tonificare le strutture del volto può garantire la scomparsa dei punti neri dal nostro volto e preservarci da continue corse in farmacia o dall’estetista.

Nel caso specifico dei punti neri, come spesso accade in medicina,  rimedio e prevenzione si trovano pienamente a coincidere, secondo uno schema che prevede l’eliminazione della causa scatenante alla stregua di un deterrente per la ricomparsa del problema.

Dopo anni di ricerche e fallimenti, l’industria cosmetica ha trovato nella creazione di appositi aspiratori per punti neri una sorta di “sacro graal”, in grado di unire finalmente estrazione e prevenzione in una singola azione.

A differenza di cerotti, peeling e scrub, l’aspiratore per punti neri raggiunge il comedone aperto in profondità ed esercita un’azione in grado di ripristinare i meccanismi cutanei soggetti a disfunzioni di varia natura.

Proprio per garantire un’azione combinata, in grado di unire rimedio a prevenzione, una giovane start up bergamasca ha di recente commercializzato un dispositivo, Xpores Mini Cleaner, che sfrutta l’azione dell’aria per eliminare i comedoni aperti.

L’intuizione alla base del dispositivo è piuttosto semplice: un’estrazione piuttosto energica di tutto il sebo contenuto nei punti neri è in grado di eliminare alla radice l’inestetismo e di operare, al contempo, una sorta di massaggio finalizzato al ricompattamento delle molecole che compongono l’epidermide.

Andando cioè ad aspirare in un colpo solo l’intero quantitativo di sebo contenuto nei punti neri, l’aspiratore prodotto da Xpores riesce cioè a creare una sorta di “effetto vuoto” che conduce all’occlusione dei pori cutanei rimasti aperti, operando una sorta di massaggio in grado di tonificare il volto.

Se i punti neri, nascono, cioè, da un difetto di funzionamento dei pori che regolano la traspirazione della pelle (secondo un ciclo aperto-chiuso) e dal conseguente accumulo di sebo all’interno, l’estrazione completa riesce a ripristinare il suddetto meccanismo e ad impedire recidive.

Ulteriore avanzamento in una ricerca sempre protesa a garantire la massima efficienza, Xpores Mini Cleaner basa la sua azione su una tecnologia brevettata, di nome AiPower, che consente una modulazione più specifica e mirata dell’aspirazione rispetto agli altri aspiratori presenti in commercio.

Decenni di ricerche incentrate su come eliminare i punti neri hanno infatti condotto gli scienziati a comprendere come fosse necessario regolare la potenza dell’aspirazione, di modo che non risultasse troppo blanda o troppo energica.

Un’azione estrattiva troppo blanda rischia infatti di produrre l’effetto-cerotto e di lasciare intatto il contenuto di sebo presente nei comedoni; mentre un’estrazione troppo energica rischia di produrre la rottura dei capillari presenti sul naso.

La pompa AirPower rappresenta, in quest’ottica, il primo sistema di aspirazione brevettato appositamente per garantire il giusto dosaggio all’azione dell’aria e di portare il concetto di aspiratore ad un livello superiore.

Termine ultimo di infinite ricerche su come eliminare i punti neri, Xpores Mini Cleaner rappresenta attualmente uno strumento indispensabile per tutti coloro che intendono sbarazzarsi di quei fastidiosi inestetismi, collocati proprio lì, in evidenza sul centro del volto come una macchia su una tavola bianca.