Come fare la ceretta all’inguine

depilazione inguine fai da te

Ceretta fai da te nella zona inguinale? È una cosa che ogni donna dovrebbe provare a fare perché il dolore è molto sopportabile, è economica ed offre maggiore privacy rispetto quella dall’estetista

Avere un corpo perfettamente depilato, specialmente nei mesi estivi, è una delle priorità di molte donne. Tuttavia raggiungere questo obiettivo può rivelarsi doloroso e dispendioso, specialmente quando si parla di parti delicate come la zona inguinale. Spesso, per non diventare schiave delle estetiste, donne e ragazze scelgono di farla da se ma, come fare la ceretta all’inguine senza incorrere in errore?

Il timore principale è quello di sentire dolore e non riuscire nemmeno a strappare correttamente la striscia depilatoria ma, fortunatamente, con qualche accorgimento è possibile farsi la cera correttamente senza sentire particolare fastidio.

Prepararsi alla depilazione

Innanzitutto è fondamentale preparare la pelle alla depilazione. Per fare ciò è consigliabile fare un scrub delicato circa un paio di giorni prima. Inoltre, è importante che i peli non siano eccessivamente lunghi, un centimetro al massimo. In caso contrario è necessario accorciarli. Nella fase immediatamente prima la depilazione, è bene asciugare la zona interessata aiutandoci anche con l’applicazione del borotalco.

Come depilare l’inguine

Una volta preparata la pelle è possibile procedere alla depilazione. Il consiglio è quello di dedicarsi a piccole zone, in maniera tale da ridurre la sensazione di dolore ed applicare la cera con cura.

Per provare meno fastidio, inoltre, è possibile ricorrere a creme anestetiche apposite che devono essere applicare circa 45 minuti prima della seduta. Ovviamente, prima di procedere, è necessario assicurarsi che la pelle sia accuratamente pulita ed asciutta, per fare in modo che la cera aderisca perfettamente al derma evitando possibili escoriazioni e bruciature. Un altro ottimo rimedio per ridurre la sensazione di dolore, può essere quello di fare un bagno caldo o tamponare la zona da depilare con una spugna immersa in acqua calda. Questa operazione permetterà di aiutare i pori a dilatarsi, rendendo l’estrazione dei peli meno dolorosa.

Fatto ciò non resta che procedere alla depilazione vera e propria. È fondamentale seguire attentamente le istruzioni riportate sulla confezione. Cere diverse hanno procedure differenti ed attenzione anche alla temperatura, con una cera eccessivamente calda potresti scottarti una cera dura sarà praticamente impossibile da usare.

Una volta riscaldata a dovere applicala con una spatolina, generalmente è in dotazione nella confezione, seguendo il verso della crescita dei peli iniziando dalla radice.

Lasciata aderire la cera per 10/15 secondi è l’ora di procedere alla rimozione che dovrà essere fatta nella direzione opposta a quella dell’applicazione. Ciò per garantire una finitura regolare ed indolore.

Un altro consiglio per fare la ceretta all’inguine riducendo al minimo le possibilità di sentire fastidio è quello di tenere la pelle ben distesa aiutandosi con le dita a tenerla distante dalla zona coperta di cera. È altresì importante non strappare brutalmente la pelle ma tirare via la striscia parallelamente ad essa e porre immediatamente dopo la mano sopra la zona appena depilata per attenuare il dolore. Eventuali residui de peluria possono essere rimossi con le normali pinzette per le sopracciglia.